Icon airplane shadow
Puoi vedere il tuo carrello solo dopo aver effettuato l'accesso!

Con il borsello i tuoi soldi valgono di più.
Ricaricalo!

Puoi gestire il tuo borsello solo dopo aver effettuato l'accesso!

I 5 nutrienti chiave delle verdure a foglia verde

 Alessia Giorgiutti  25/10/2018

 Alimentazione   verdura, foglia verde, ortaggi, nutrienti

55443894 s

Spesso ho sentito persone riferirsi a se stesse come “ruminanti” mentre si trovavano a masticare verdure a foglia verde. Lo facevano un po’ per ironia, e un po’ perché effettivamente sarebbe bellissimo che una fiorentina avesse gli stessi valori nutrizionali di un cavolo, o che gli spinaci sapessero di polpette.

 

Sappiamo infatti che, sin troppo spesso, cavoli e spinaci, così come bietola, lattuga romana, rucola e molti altri alimenti a foglia verde, siano un gusto più “acquisito” che connaturato.

Eppure, nonostante l’odore o il sapore che per alcuni risultano non troppo invitanti, molti cercano (giustamente) di convincersi a mangiarne un badile, perché sono a conoscenza dei loro effetti benefici sul organismo.

 

Se hai bisogno di rinfrescarti la memoria o necessiti di un’ulteriore motivazione per rifornire il tuo frigorifero con questi alimenti, noi di Orto in Tasca ti vogliamo ricordare, caro Lettore ,i 5 nutrienti chiave per la tua salute che si trovano nelle verdure a foglia verde.

 

Verde, ma non di invidia.

La clorofilla è il pigmento che dona il colore verde alle piante.

Pur dunque svolgendo un ruolo fondamentale nella fotosintesi, la clorofilla è di inestimabile valore anche per l’uomo, offrendo benefici quali la disintossicazione del fegato e il potenziamento del sistema immunitario.

 

Inoltre, la clorofilla è un’ottima alleata per un’efficace coagulazione, per contrastare gli effetti dell’anemia e anche, apparentemente, per la prevenzione del cancro.

Cerca gli ortaggi più verdi e non ti sbaglierai: farai in men che non si dica il pieno di questo nutriente speciale.

 

Fitonutrienti come tesori nascosti.

I fitonutrienti sono composti presenti nelle verdure a foglia verde - ma anche in altra frutta e verdura.

I fitonutrienti, chiamati anche fitochimici, comprendono carotenoidi, lignani e flavonoidi.

In generale, i fitonutrienti forniscono una varietà di benefici per la salute, tra cui un minor rischio di malattie cardiache e degenerazione maculare e una forte diminuzione del rischio di cancro.

 

I carotenoidi possiedono molte proprietà fisiologiche, tra le quali la capacità di legare ed eliminare i radicali liberi ed essere convertiti in retinolo, composto chimico che spesso viene indicato con il nome di vitamina A. I lignani svolgono un ruolo antiossidante nelle difese della pianta contro i fattori biotici e abiotici e sono al momento sottoposti a ricerche per la loro potenziale attività antinfiammatoria e antiossidante nei modelli di malattie umane sviluppati in laboratorio di malattie umane.

 

I flavonoidi, chiamati anche bioflavonoidi o raggruppati con la denominazione di vitamina P, parrebbe abbiano una vasta gamma di effetti biologici e farmacologici in studi in vitro. Nonostante tuttavia vi siano stati esempi di reazioni antiallergiche, antinfiammatorie, antiossidanti e antimicrobiche, e nonostante sia stato dimostrato in vitro che i flavonoidi possano inibire gli topoisomerasi inducendo mutazioni del DNA nel gene della leucemia acuta con lineage ambiguo (MLL), sinora non sono stati eseguiti ulteriori studi in vivo o condotte ricerche cliniche per comprovare i risultati a livello dell’organismo umano.

 

Ci vuole fibra.

Le verdure a foglia verde possono aiutarti a raggiungere la dose raccomandata giornaliera di fibre - circa 38 grammi per gli uomini e 25 grammi per le donne. Per riferimento, una tazza di spinaci fornisce 0,7 grammi di fibra e una tazza di lattuga ne fornisce un grammo.

 

La fibra è di vitale importanza per prevenire il diabete e rafforzare il sistema cardiovascolare, ma anche per prevenire il cancro del colon-retto ed aiutare il sistema digestivo ed intestinale.

La fibra è anche fondamentale per nutrire i microbi della flora intestinale. Se non si assume abbastanza fibra, infatti, è stato dimostrato che non solo alcuni microbi possano morire, ma anche che altri possano mangiare il rivestimento delle mucose presenti nello stomaco.

 

Ricorda sempre che, quando la tua flora batterica metabolizza le fibre, questa produce acidi grassi a catena corta che possono aiutare a ridurre infiammazioni, migliorare la salute del tuo apparato intestinale e inibire l'accumulo di grasso.

 

Vitamine sprint.

Le verdure a foglia verde contengono una grandissima varietà di vitamine e minerali come la vitamina K, che aiuta a prevenire l'osteoporosi e le malattie infiammatorie, e la vitamina A, che svolge un ruolo importante nella crescita ossea, nella riproduzione e nella funzione cellulare.

 

La vitamina E, importante per i processi immunitari e metabolici, aiuterebbe invece a ridurre il rischio di malattie cardiache, mentre la vitamina C è famosa per le sue proprietà riparative e rafforzative per pelle, ossa e tessuto connettivo.

 

Ci vuole il sale (minerale) in zucca.

I sali minerali sono composti inorganici che, seppur contribuiscano limitatamente al fabbisogno giornaliero di nutrienti per l’uomo (solo il 4%), hanno un ruolo fondamentale nel funzionamento di tutti gli organismi viventi, andando a regolarne l'equilibrio idrosalino.

 

Il magnesio, che è presente per 0,05% del peso corporeo nell'organismo umano - di cui il 70% nelle ossa - riduce il rischio di sviluppare il diabete di tipo 2 e l'osteoporosi e può ridurre emicranie croniche e abbassare la pressione sanguigna. Il potassio, coinvolto soprattutto nella funzione cardiaca e nella contrazione muscolare, è invece presente in forma di ione all’interno delle cellule: è inoltre utile per mantenere regolare l’eccitabilità neuromuscolare e l’equilibrio acido-base.


Il calcio, infine, è il sale minerale maggiormente presente nell’organismo umano: importantissimo per le ossa, che compone all’86%, potrebbe anche potenzialmente proteggere dalle malattie cardiovascolari e dal cancro, sebbene la ricerca sinora effettuata al riguardo sia risultata inconcludente.

Stai per eliminare il prodotto dal carrello.
Sei sicuro?

Stai per eliminare l'indirizzo.
Sei sicuro?

Stai per rinunciare alla consegna.
Sei sicuro?